lunedì 29 febbraio 2016

I 23 PER EURO 2016: STORIA DELLE CONVOCAZIONI AZZURRE NEL XXI SECOLO - GERMANIA 2006




Quarto appuntamento con la storia delle convocazioni della nazionale italiana in questo secolo a cura di Rado Il Figo.

Link delle puntate precedenti:

1) PRESENTAZIONE E SPIEGAZIONE DI LETTERE E INDICI UTILIZZATI
2) COREA/GIAPPONE 2002




Qualificazioni

Scenario

Urlando a complotti e biscotti, Trapattoni riceve il meritatissimo ben servito all’indomani del disastro lusitano, sostituito da Marcello Lippi, rispetto al predecessore con un ruolino internazionale più efficiente, seppur con una pericolosa tendenza a smarrirsi al momento del dunque: giunge solitamente in fondo ma quattro finali (cui comunque arriva) perse non sono uno scherzo. Il passaggio da club a nazionale non conferma le attese: dei tre tornei affrontati da Lippi, due si risolvono in modo imbarazzante, e l’unica, piacevolissima, eccezione è il presente, culminato nel quarto trionfo iridato azzurro, il terzo titolo colto dall’Italia negli ultimi 50 anni.

Per Germania 2006, le nazionali europee sono suddivise in 8 gruppi eliminatori da 6 o 7 squadre, con passaggio diretto delle prime classificate e delle 2 migliori seconde, mentre le restanti 6 spareggiano fra loro a completare le 13 qualificate dall’UEFA (cui si unisce l’anfitrione tedesco). Il sorteggio, con l’Italia testa di serie, la assegna al Gruppo 5 con Slovenia, Scozia, Norvegia, Bielorussia e Moldavia, in ordine di fascia: avversari di media difficoltà, dove manca il tradizionale “materasso”. Novità regolamentare, adeguandosi la FIFA ai canoni UEFA nei discriminanti per la parità di punti: ora anche qui prevale l’esito dei confronti diretti, dopo i quali spazio a differenza reti e reti segnate. Piccola curiosità sulla numerazione, sempre libera: Lippi si affida al tradizionale ma con una singolare avversione al 17, nove volte su dieci “sostituito” dal 19 (solo Barone a Glasgow ha “l’ardire” d’indossarlo).

Il nuovo CT, chiamato a vincere, dapprima si affida esplicitamente agli uomini più in forma del momento, confidando sulla propria duttilità tattica, non fornendo così punti fermi né sui nomi né sugli schemi. La nazionale è pertanto retta da una vivacità accompagnata dall’estemporaneità cui Lippi cerca di porre ordine: la media (ma non modesta) caratura degli avversari permette di affrontare la prima stagione d’impegni senza troppi intralci, pur giungendo una sconfitta in Slovenia, però con più di una prestazione sul filo del rasoio dove non sarebbe il caso (vedasi il 4-3 interno con la Bielorussia).

Nel 2005/06 il CT cambia rotta, puntando esclusivamente su una ventina di giocatori “fissi”. Da qui in avanti le gare scorrono lisce come l’olio, la qualificazione arriva pure con una partita d’anticipo (chiudendo così con gli esperimenti contro la Moldavia) e si va in Germania come una delle più forti candidate al titolo, però più per merito delle ottime prestazioni in amichevole contro gli stessi tedeschi e l’Olanda che per quanto mostrato nelle eliminatorie.



Quadro sinottico


Il numero di giocatori utilizzati, nonostante due impegni in più e l’iniziale linea guida di Lippi, resta fermo a 39, però è ben evidente come il gruppo si sia dimezzato nella seconda stagione: dalla trasferta in Scozia, i giocatori dal 24° posto in giù riescono appena due volte a entrare in lista (2,78%), mentre fra i “convocabili”, Blasi, Bonera e Diana si rivedono solo nell’inutile passarella finale moldava, con Buffon “assente giustificato” per l’infortunio patito nel trofeo Berlusconi.

La lista “teorica” dei 23 è la seguente:
P (3): Buffon, Peruzzi, De Sanctis
D (8): Materazzi, Zambrotta, Cannavaro F., Nesta, Bonera, Grosso, Zaccardo, Diana
C (7): De Rossi, Gattuso, Pirlo, Camoranesi, Blasi, Totti, Barone
A (5): Toni, Gilardino, Vieri, Iaquinta, Del Piero.

Il raffronto dei 3 indici con i precedenti, conferma le due linee guida adottate dal CT: l’IL (0,833) e l’IG (0,885) sono più alti, mentre l’IT (0,909) è più basso; una volta composto il gruppo, i titolari sono poi scelti senza alcun preferenza preliminare.

Si abbassano da 2 a 3 i sempre presenti, Toni e Materazzi, anche se le assenze di De Rossi (1), Gattuso e Zambrotta (2) dipendono da squalifiche. Curiosi i dati complessivi dei due capiclassifica, dove prevalgono le partenze dalla panchina: addirittura Toni parte solo 2 volte da titolare!
Cinque risultano i grandi assenti: fatali gli infortuni per Vieri e Diana, e le scelte tecniche per i già citati Bonera e Blasi, oltre De Sanctis, il giocatore “verde” più inatteso: per una volta che la lista teorica presenta 3 portieri, il terzo (sempre schierato nel 2005/06) è lasciato a casa a favore della sorpresa Amelia.

A completare le sostituzioni dei “verdi”, sono chiamati tre “celesti” (Oddo, Barzagli e Perrotta) e un secondo “arancio”, Filippo Inzaghi, inutilizzabile nelle qualificazioni per i primi lunghi stop fisici che ne caratterizzeranno il finale di carriera. Conseguentemente, i 3 indici si abbassano restando ancora sempre superiore ai precedenti, con l’IL a 0,706, l’IG a 0,777 e l’IT a 0,800.

La formazione titolare


L’estrema flessibilità imposta da Lippi si ripercuote in una più elaborata individuazione della formazione titolare: se non è (più) una sorpresa verificare come non sia mai apparsa in campo nella realtà, stavolta non è nemmeno composta dagli 11 più volte schierati in partenza. Per proporre uno schema “coerente” con le scelte effettuate dal CT, Materazzi e Pirlo devono restare fuori, vittime del dover avere a 4 difesa (l’unica costante di Lippi) e centrocampo (così schierato se vi sono due punte, di cui una è Totti) e, conseguentemente, di non poter usare 3 centrali in entrambi i reparti, a tutto vantaggio di Camoranesi e Grosso.

Come prevedibile, e un po’ anticipato, e ancor più dopo la manipolazione necessaria a presentare una formazione “credibile”, i 3 relativi indici sono i più bassi finora visti: l’IL è 0,718, l’IG è 0,682 e l’IT è 0,618. Un unico esempio tangibile: l’ultimo dato comporta che in media in ogni gara, poco meno di 7 di questi nomi sono apparsi da titolari.

Si rinnova la “maledizione” per cui uno dei titolari rimane a casa, anche se nell’occasione per scelta tecnica e non per infortunio: il “verde” è Bonera, capace tuttavia di ritagliarsi il ruolo di 24° ufficialmente designato.




Fase finale

Scenario

L’ottimismo della vigilia s’incrina allo scoppio di Calciopoli, il ciclico “più grande scandalo del calcio italiano” che puntualmente lascia sul terreno vittime illustri e strascichi polemici. Tuttavia a livello di “rosa” non vi sono conseguenze: se la FIGC è ora retta dal commissario Rossi, Lippi (sfiorato dalla vicenda) è confermato e, non subendo i giocatori nessuna punizione, può portare chi vuole in Germania (Blasi, chiacchierato per essere la sua presenza in azzurro un premio per il passaggio alla GEA, resta sì a casa però era di fatto già stato accantonato dal CT). Le uniche polemiche sulle convocazioni vertono sul lato “opportunità” (Buffon e Cannavaro) e non tecnico, salva qualche sparuta voce a favore di Cristiano Lucarelli per Iaquinta (preferito per la capacità di ricoprire il ruolo di prima e seconda punta), non soffermandosi più nessuno su Panucci, stante la conclamata reciproca antipatia con Lippi.

Il torneo parte con i gironi, per il cui sorteggio l’Italia per un pelo entra nelle teste di serie, scelte con un coefficiente basato sui piazzamenti in 3 ranking FIFA e nelle ultime 2 (e non più 3) Coppe del Mondo. Come consuetudine, le altre fasce seguono un criterio geografico e l’Italia, assegnata al Gruppo E, non è fortunata: dalla CAF/CONMEBOL/OFC arriva il Ghana, la più dura delle 4 (!) esordienti africane, dall’UEFA la Rep. Ceca e dalla CONCACAF/AFC gli USA invece di una più malleabile asiatica.

I timori si rivelano infondati e il gruppo è vinto seppur con qualche affanno provocato dall’1-1 contro gli USA (unico punto che conquistano), rivelandosi il Ghana solido ma lontano dai vertici e squagliandosi troppo presto i cechi (mia personalissima delusione). L’“autostrada” verso le semifinali (definizione dello stesso Lippi) è anch’essa superata con più di un’angoscia contro sia l’Australia (battuta su rigore al 94’) sia l’Ucraina (2 provvidenziali legni uno sull'1-0 e uno sul 2-0) ma meritatamente e sotto il peso della notizia del tentato suicidio di Pessotto. Le 4 superstiti si contendono l’oro in un contesto di estremo equilibrio (tutte possono vincere), confermato dal campo dove la spuntano gli Azzurri con i due capolavori dei supplementari contro la Germania e dei rigori (sempre fatali in tornei ufficiali) nella finale davanti alla Francia, creando la leggenda di un’Italia vincente se arriva a un torneo preceduta da uno scandalo, in realtà un “falso storico” se si pensa, p.es., ai primi due “calcioscommesse” giunti alla vigilia di Euro 1980 e Messico 1986, non precisamente per noi positivi.

Quadro sinottico


La svolta impressa da Lippi nella seconda stagione di eliminatorie è confermata nella fase finale: si pesca solo dal gruppo di affidabili, qui ridottosi a 14 elementi (giusti giusti 11 titolari e 3 cambi), con la “linea di confine” Materazzi-Nesta. Non per nulla, “celesti” e “aranci” si ammassano in fondo al quadro sinottico, quasi a provare essere convocazioni esclusivamente per “completare i quadri”, e pur avendo giocato (il CT non utilizza solo i due portieri di riserva) Barzagli è l’unico ad averlo fatto una volta da titolare, complici però l’infortunio di Nesta e la squalifica di Materazzi. L’eccezione è Perrotta, capace di far tanto cambiare idea a Lippi da essere uno dei 5 sempre in campo (con Cannavaro, Buffon, Pirlo e Toni ) e dei 4 fin dall’inizio (è Toni a “peccare”), anche se non dei 2 “sempre presenti” perché anche mai sostituiti (Buffon e Cannavaro, proprio la “coppia inopportuna”).

Piccola curiosità: Filippo Inzaghi si laurea campione del Mondo giocando, in 17 gare totali fra eliminatorie e fase finale, appena una mezz’ora contro la Rep. Ceca, durante la quale riesce pure a segnare una rete!

La formazione titolare


La duttilità tattica di Lippi offre 4 diversi schemi di partenza nelle 7 partite disputate: nessuno riesce a confermarsi oltre la gara successiva, e addirittura il 4-4-2 con l’Ucraina resta un unicum. Contrariamente alle eliminatorie, è possibile presentare gli 11 più volte utilizzati da titolari in una formazione “coerente” seppur sempre “irreale” (ormai quest’ultima una “ovvietà”): il 4-3-1-2 proposto si vede nelle due gare inaugurali, ma non con questi nomi (e per qualcuno dei presenti, non nel ruolo ricoperto). Rispetto all’11 tipo delle qualificazioni, vi è una maggiore propensione all’attacco, con l’esterno Camoranesi rilevato dalla punta Toni, Totti arretrato alle spalle della coppia offensiva e Zambrotta retrocesso sulla linea difensiva.

A dimostrare come il calcio viva spesso dell’“attimo fuggente”, bisogna ricordare l’influenza avuta da alcuni fatti imprevedibili, come l’infortunio a Nesta (“grazie” al quale Materazzi entra in squadra), la lunga squalifica di De Rossi, che lo allontana dal campo per 4 turni (fissando così a centrocampo il duo Pirlo-Perrotta), e la comica autorete di Zaccardo contro gli USA, che gli costa il posto e promuove a titolare fisso Grosso.

Gli indici confermano l’impostazione lippiana, con IG quasi pari all’IT (0,883 e 0,831): delle 69 presenze complessive, solo 3 sono da subentrati (“eccezione” toccata a Totti, Gattuso e Materazzi).

Ultima annotazione curiosa: Zambrotta è uno dei 3 finora sempre apparso nelle 6 formazioni titolari presentate, ma, al contrario di Buffon e Cannavaro, cambiando continuamente ruolo, saltando da una fascia esterna all’altra di sia difesa sia centrocampo, a ulteriore dimostrazione della sua utilissima versatilità.

Appuntamento a mercoledì 9 marzo per la quinta puntata dedicata ad Austria/Svizzera 2008.



Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 



Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

sabato 27 febbraio 2016

ALTRI ELEMENTI - MOTORI: MEDIA PUNTI PILOTI NASCAR aggiornati al 27 febbraio 2016




Torna l’appuntamento con il ranking piloti a cura di Antonio Bomba, quest’anno come vedrete riveduto e corretto…

venerdì 26 febbraio 2016

CINA: LA NUOVA FRONTIERA DEL CALCIOMERCATO




Per "L'Ultimo Uomo" un approfondimento sul boom del calcio in Cina e sull'impatto della Super League sul calciomercato:

L’ANDAMENTO DEL RANKING UEFA aggiornato al 26 febbraio 2016




Nuovo appuntamento con la mia analisi dell'andamento del ranking Uefa per club, in esclusiva su Fantagazzetta:

giovedì 25 febbraio 2016

EUROPA LEAGUE 2015/16: PARTECIPANTI E CAMMINO - Aggiornato al 25 febbraio 2016




Alle 13 di domani, venerdì 26 febbraio, verranno sorteggiati gli accoppiamenti degli ottavi di Europa League. Vediamo insieme quali sono le 16 squadre rimaste in gara.

FANTA STAT CORNER: LE SQUADRE PIU' FALLOSE DELLA SERIE A




Per Fantagazzetta, la rubrica "Fanta Stat Corner" dedicata alle statistiche relative al campionato di Serie A. Questa settimana analizziamo la classifica delle squadre più fallose della Serie A:

BILANCIO JUVE - ANALISI E STIME 2015/16 E 2016/17 DOPO LA PUBBLICAZIONE DELLA SEMESTRALE - Aggiornamento del 25 febbraio 2016





Stime aggiornate sul bilancio Juventus 2015/16 e 2016/17 dopo la pubblicazione della Semestrale con le prime previsioni sul mercato estivo sono disponibili su Fantagazzetta qui:

http://www.fantagazzetta.com/approfondimenti/semestrale-juve-a-30-stime-bilanci-15-16-e-16-17-in-ottica-mercato-218796








Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!


Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

mercoledì 24 febbraio 2016

martedì 23 febbraio 2016

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 26° GIORNATA 2015/16





Ventiseiesima giornata per la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA 2015/16: SERIE A, LIGA E CHAMPIONS LEAGUE - Aggiornate al 23 febbraio 2016




Nuovo appuntamento con le classifiche marcatori ponderate di Serie A, Liga e Champions League calcolate alla maniera di "Calcio e altri elementi". Potete trovare l'aggiornamento a questo link:

lunedì 22 febbraio 2016

I 23 PER EURO 2016: STORIA DELLE CONVOCAZIONI AZZURRE NEL XXI SECOLO – PORTOGALLO 2004




Terzo appuntamento con la storia delle convocazioni della nazionale italiana in questo secolo a cura di Rado Il Figo.

sabato 20 febbraio 2016

venerdì 19 febbraio 2016

L’ANDAMENTO DEL RANKING UEFA aggiornato al 19 febbraio 2016




Nuovo appuntamento con la mia analisi dell'andamento del ranking Uefa per club, in esclusiva su Fantagazzetta:

giovedì 18 febbraio 2016

FANTA STAT CORNER: IL PESO DEI CENTROCAMPISTI NEI GOL DELLE SQUADRE DI SERIE A




Per Fantagazzetta, la rubrica "Fanta Stat Corner" dedicata alle statistiche relative al campionato di Serie A. Questa settimana analizziamo il peso dei gol segnati dai centrocampisti per ogni squadra di Serie A:


http://www.fantagazzetta.com/rubriche/fanta-stat-corner-il-peso-dei-centrocampisti-nei-gol-di-ogni-squadra-218421






Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!


Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

mercoledì 17 febbraio 2016

I 23 PER EURO 2016: STORIA DELLE CONVOCAZIONI AZZURRE NEL XXI SECOLO – COREA/GIAPPONE 2002





Secondo appuntamento con la storia delle convocazioni della nazionale italiana in questo secolo a cura di Rado Il Figo.

martedì 16 febbraio 2016

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA 2015/16: SERIE A, PREMIER LEAGUE E LIGA - Aggiornate al 16 febbraio 2016




Nuovo appuntamento con le classifiche marcatori ponderate di Serie A, Premier League e Liga calcolate alla maniera di "Calcio e altri elementi". Potete trovare l'aggiornamento a questo link:

lunedì 15 febbraio 2016

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 25° GIORNATA 2015/16





Venticinquesima giornata per la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.

giovedì 11 febbraio 2016

FANTA STAT CORNER: IL PESO DEI DIFENSORI NEI GOL DELLE SQUADRE DI SERIE A




Per Fantagazzetta, la rubrica "Fanta Stat Corner" dedicata alle statistiche relative al campionato di Serie A. Questa settimana analizziamo il peso dei gol segnati dai difensori per ogni squadra di Serie A:

mercoledì 10 febbraio 2016

I 23 PER EURO 2016: STORIA DELLE CONVOCAZIONI AZZURRE NEL XXI SECOLO





Primo di nove appuntamenti che ci porteranno a scoprire chi, secondo l’attenta analisi di Rado Il Figo, dovrebbero essere i 23 convocati dell’Italia per Euro 2016 in base alle statistiche relative alla fase di qualificazione. Oggi Rado ci presenta il suo “metodo di studio” che verrà poi applicato a partire dal prossimo appuntamento.

martedì 9 febbraio 2016

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA 2015/16: SERIE A, PREMIER LEAGUE E LIGA - Aggiornate al 9 febbraio 2016




Nuovo appuntamento con le classifiche marcatori ponderate di Serie A e Premier League calcolate alla maniera di "Calcio e altri elementi". Potete trovare l'aggiornamento a questo link:

lunedì 8 febbraio 2016

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 24° GIORNATA 2015/16




Ventiquattresima giornata per la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.



Per ulteriori spiegazioni sulla modalità di costruzione della Media CEAE qui trovate l’articolo introduttivo dello scorso anno: http://mds78.blogspot.it/2014/09/media-ceae-la-classifica-ponderata-di.html

Per specifiche sulla costruzione della Media CEAE per la stagione 2015/16 vi rimando invece all’articolo realizzato per Fantagazzetta subito dopo l’uscita dei calendari: http://www.fantagazzetta.com/approfondimenti/analisi-del-calendario-di-serie-a-le-difficolta-squadra-per-squadra-207331

Al termine di questa giornata, la suddivisione in fasce per costruire la Media CEAE è diventata la seguente:

Prima fascia: Juventus, Roma, Napoli, Fiorentina, Inter, Milan e Lazio
Seconda Fascia: Sassuolo, Empoli, Chievo
Terza Fascia: Atalanta
Quarta Fascia: Bologna
Quinta Fascia: Tutte le altre squadre

Il Chievo sale in seconda fascia battendo in trasferta il Torino e approfittando del pareggio casalingo dell’Atalanta con l’Empoli. I granata scendono invece dalla quarta alla quinta fascia venendo sostituiti dal Bologna che ha ottenuto un buon punto in casa contro la Fiorentina.




CLASSIFICA DI SERIE A CON LA MEDIA CEAE
Ricordo che il colore dello sfondo per ogni squadra dipende dalla rispettiva fascia e che a parità di punti le squadre sono inserite in classifica in ordine alfabetico. Inoltre, per esemplificare al meglio la situazione di ogni squadra, P è la classica colonna con il punteggio mentre PD rappresenta il numero di Partite Difficili già giocate da ogni squadra (su un totale di 17 da disputare nel campionato).

In vista dello scontro diretto di sabato prossimo il Napoli e la Juventus vincono, seppur con qualche difficoltà, le loro “partite facili” ma i partenopei si portano a +8 in Media CEAE guadagnando altri due punti di vantaggio sulla Juventus a causa della diversa distribuzione delle fasce: la squadra di Sarri ha infatti già giocato a Bologna, che da questa settimana diventa una “partita difficile” per le big in sostituzione della trasferta all’Olimpico di Torino. Se le fasce dovessero rimanere queste fino a fine stagione il Napoli avrebbe solamente altre cinque “partite difficili” da giocare avendo già disputato tutte le trasferte sui campi delle squadre comprese fra la seconda e la quarta fascia. Da notare che questo sarà un mese davvero importante per la corsa allo scudetto: il Napoli è atteso da tre “partite difficili” di fila (Juventus in trasferta, Milan in casa e Fiorentina in trasferta, dopo di che rimarranno da disputare solo le due trasferte contro Inter e Roma nelle restanti undici partite), la Juventus addirittura da quattro (Napoli in casa, Bologna fuori, Inter in casa, Atalanta fuori). Attenzione però: la situazione delle fasce non è ben definita e ad esempio un inserimento dell’Udinese (che avverrà se e quando la squadra di Colantuono supererà almeno una di quelle che la precedono sia nella Media CEAE che nella classifica reale) potrebbe incidere sia in sfavore del Napoli (che a Udine deve ancora giocare) che a favore della Juventus (già vincente per 4-0 al Friuli).

In quella che ormai si potrebbe identificare nella lotta per il terzo posto che vale i preliminari di Champions League l’Inter e la Fiorentina perdono due punti rispetto alla settimana scorsa pareggiando rispettivamente a Verona e a Bologna e permettono alla Roma di riavvicinarsi. In vantaggio ci sono ancora i nerazzurri che hanno un calendario con meno “partite difficili” ancora da giocare. Ha perso invece una grande occasione per avvicinarsi un po’ alle prime cinque il Milan pareggiando in casa con l’Udinese, anche perché i rossoneri sono fra le squadre che sono attese da più “partite difficili” (ancora otto da giocare).

 

La Lazio perde due punti con il Genoa ma li compensa con le variazioni dovute al cambio delle fasce. La squadra di Pioli ha la chance nelle prossime settimane di avere una serie di “partite facili” con le quali proverà ad avvicinarsi nella classifica reale al sesto posto del Milan che potrebbe ancora voler dire Europa League. Il Sassuolo perde altri due punti e si dimostra incapace per ora nel girone di ritorno di mantenere il ritmo “da grande” dell’andata, così come l’Atalanta. Sempre più in caduta libera il Torino sprofondato in quinta fascia. Di tutte queste crisi hanno approfittato come abbiamo visto Chievo e Bologna.

In zona retrocessione la fatica che hanno fatto Napoli e Juventus per battere Carpi e Frosinone non deve far dormire sonni tranquilli a Sampdoria e Palermo. Soprattutto la differenza di calendario fra queste due squadre e il Carpi potrebbe nascondere delle sorprese nella fase finale del campionato.

Il prossimo turno sarà particolarmente pieno di testa-coda, con tutte le big chiamate a vincere e tutte le squadre di quinta fascia impegnate in “partite difficili”. Per mantenere il loro punteggio in Media CEAE basterà un pareggio a Napoli, Juventus, Inter, Fiorentina, Sassuolo, Genoa, Carpi, Frosinone e Verona mentre servirà una vittoria a tutte le altre. 




Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione! 




Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

venerdì 5 febbraio 2016

FANTA STAT CORNER: IL PESO DEGLI ATTACCANTI NEI GOL DELLE SQUADRE DI SERIE A




Per Fantagazzetta, la rubrica "Fanta Stat Corner" dedicata alle statistiche relative al campionato di Serie A. Questa settimana analizziamo il peso del reparto offensivo nei gol di ogni squadra di Serie A:

giovedì 4 febbraio 2016

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 23° GIORNATA 2015/16




Ventitreesima giornata per la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA 2015/16: SERIE A E PREMIER LEAGUE - Aggiornate al 5 febbraio 2016




Nuovo appuntamento con le classifiche marcatori ponderate di Serie A e Premier League calcolate alla maniera di "Calcio e altri elementi". Potete trovare l'aggiornamento a questo link:

mercoledì 3 febbraio 2016

TOP 11 ACQUISTI PIU' COSTOSI DEL MERCATO INVERNALE 2016




Costruisco per Fantagazzetta la squadra degli acquisti più costosi del mercato invernale 2016. La formazione è consultabile a questo link:

http://www.fantagazzetta.com/archivio//25_02_2016/semestrale-juve-a-30-stime-bilanci-1516-e-1617-in-ottica-mercato-218796




Trovi interessanti gli argomenti di questo blog? Ti piacerebbe contribuire a mantenerlo in vita? Senti che chi scrive qui meriterebbe di essere in qualche modo ricompensato? Adesso puoi farlo tramite una donazione!


Per maggiori informazioni sulla donazione e su perché donare clicca quihttp://mds78.blogspot.it/2014/08/se-vuoi-puoi-contribuire-calcio-e-altri.html

martedì 2 febbraio 2016

TABELLONE DEL CALCIOMERCATO – MERCATO INVERNALE 2016 aggiornamento finale




Ultimo appuntamento con il tabellone del calciomercato invernale costruito alla maniera di “Calcio e Altri Elementi” con analisi, costi dei cartellini, ingaggi e ammortamenti. Il tabellone è consultabile a questo link:

lunedì 1 febbraio 2016

MEDIA CEAE: LA CLASSIFICA PONDERATA DI SERIE A - 22° GIORNATA 2015/16





Ventiduesima giornata per la Classifica Ponderata di Serie A calcolata con la Media CEAE, che ha l’obiettivo di redigere una classifica che tenga conto non solo dei punti fatti da ogni squadra ma anche delle difficoltà già incontrate e ancora da superare per ogni team nel corso della stagione.

CLASSIFICA MARCATORI PONDERATA 2015/16: SERIE A E LIGA - Aggiornate al 1° febbraio 2016





Nuovo appuntamento con le classifiche marcatori ponderate di Serie A e Liga calcolate alla maniera di "Calcio e altri elementi". Potete trovare l'aggiornamento dopo le partite di questa settimana a questo link: